Piani di Emergenza Comunali… con una app

piani di emergenza comunali

Resilienza: è la capacità di un sistema di reagire a uno shock e di ritornare a un equilibrio.

“E’ un’emergenza”. Il territorio italiano è altamente soggetto a rischi di diverso genere: rischio sismico, rischio idrogeologico, a cui vanno ad aggiungersi rischi di incendi e di incidenti di varia natura. Ogni volta che leggo di una nuova emergenza e delle conseguenze, da comunicatrice ambientale penso a quante vite si potrebbero salvare, quanti danni evitare, se le persone avessero accesso a più informazioni, se sapessero come comportarsi in caso di emergenza: se si facesse prevenzione.

I Piani di Emergenza Comunali dovrebbero servire anche a questo. Perciò è stata sviluppata GPEC: è l’app GIS in cloud che automatizza e semplifica la digitalizzazione, la realizzazione ex novo e l’aggiornamento dei Piani di Emergenza Comunali (PEC), garantendone la condivisione immediata e semplificata con la popolazione. GPEC è già impiegato in 16 comuni, in cui le strutture addette alla Protezione Civile ed alla Prevenzione delle Emergenze dispongono di un’app di facile impiego che permette l’aggiornamento costante ed immediato dei dati sui rischi territoriali e garantisce l’informazione costante della Popolazione.

Con GPEC si può caricare il Piano di Emergenza in vigore in pochissimo tempo e renderlo uno strumento del tutto nuovo, aggiornabile, fruibile in maniera semplice.

GPEC fa Prevenzione delle Emergenze in modo facile, attivo ed inclusivo ma, soprattutto, condivide con la Cittadinanza le informazioni utili per affrontare ogni tipo di evento. Il costo? GPEC è venduto in abbonamento, a 100 euro al mese.

L’elenco dei comuni che adottano GPEC è disponibile a questo link.

Per maggiori informazioni: GPEC.

Buzzoole

 

 

Facebook Iconfacebook like buttonYouTube IconSubscribe on YouTubeTwitter Icontwitter follow button